Dark

Light

Dark

Light

Scroll to top
Strategia Creativa
Via Mons. Negrin 21 | Bassano del Grappa | VI
Phone +39 0424 522170
Valentina
art director
info@strategiacreativa.it
Phone +39 349 1880496
Vittorio
project manager
marketing@strategiacreativa.it
Phone +39 346 3201799

Content marketing. Come creare contenuti che interessano davvero alle persone

 

Se i tuoi contenuti non ottengono i Mi piace, le condivisioni o le visualizzazioni che speravi, è facile dare la colpa a una serie di fattori. Forse non sei apparso nella pubblicazione che speravi, non hai postato al momento giusto o il design non era giusto. Sebbene questi possano essere problemi legittimi, quando il marketing dei contenuti del tuo marchio non colpisce, è spesso a causa di un difetto fondamentale: non ha risuonato con le persone.

L’obiettivo del content marketing è costruire relazioni attraverso i contenuti, per diventare una risorsa affidabile nella vita delle persone. Puoi farlo solo se i tuoi contenuti forniscono un valore effettivo.

Sfortunatamente, troppi marchi stanno investendo in contenuti che sono inefficaci perché non sanno come fornire quel valore o come comunicarlo correttamente. Ciò è spesso dovuto all’ignoranza o alla mancanza di consapevolezza di sé.

Se i tuoi contenuti non hanno avuto il successo che speravi, potresti commettere inconsapevolmente uno dei peccati capitali del content marketing.

I 3 peccati del Content Marketing

Solo perché stai creando contenuti in modo coerente non significa che stai “facendo” bene il marketing dei contenuti.

Abbiamo assistito a una proliferazione di contenuti di marca dannosi che ingombrano siti Web e social. Certo, potrebbe non essere intrinsecamente terribile, ma non è efficace, il che significa che è cattivo. Spesso è perché il marketer sta cadendo in una di queste cattive abitudini:   

  Parlare di te stesso.

Il contenuto non è uno strumento per darti una pacca sulla spalla o vantarti di quanto sei bravo, competente, ecc… Dovrebbe essere considerato un inizio di conversazione, un’introduzione a chi sei e di cosa ti occupi. Ma se i tuoi contenuti si concentrano solo su quanto sei bravo, nessuna quantità di grafica fantasiosa distrarrà dal tuo messaggio auto-indulgente. Ricorda: il tuo lavoro è servire le persone attraverso i contenuti, non vendere loro.

  Dire quello che vuoi dire.

Quindi forse il tuo contenuto non è una brochure di vendita sottilmente velata, ma l’argomento è interessante per le persone con cui stai cercando di entrare in contatto? È rilevante per loro? Risolve i loro problemi? Migliorare la loro vita? Aiutarli a fare qualcosa? Se stai solo creando contenuti sugli argomenti che ti interessano o stai cercando di stare al passo con le tendenze (ad es. video o interattivi), ti manca la funzione principale del content marketing. Il tuo compito è dare loro ciò che vogliono e di cui hanno bisogno, non ciò che vuoi o ciò che pensi che vogliano.

  Parlare del tuo valore invece di mostrarlo.

Anche se non stai vendendo direttamente te stesso, parlare di come il tuo prodotto o servizio andrà a beneficio del tuo lettore o spettatore è altrettanto scoraggiante. Il ruolo del contenuto è quello di rafforzare il tuo valore, non di menzionarlo ripetutamente. Ad esempio, se il tuo nuovo software mira a risparmiare tempo e semplificare la vita delle persone, i tuoi contenuti dovrebbero essere un’estensione di questo (ad esempio, cheatsheet, liste di controllo, pratiche pratiche, ecc.).

Se ti sei ritrovato a cadere in queste trappole, è il momento di modificare la tua prospettiva e adottare un approccio incentrato sulle persone.

Come creare un content marketing che funzioni

Di seguito alcune cose da fare e da non fare per assicurarti di creare contenuti che si connettano con le persone e aiutino il tuo marchio a raggiungere i suoi obiettivi.

 

Crea personaggi per aiutarti a controllare le idee.

Entra nella mente delle persone che stai cercando di raggiungere mappando i loro attributi demografici e psicografici (ad esempio, chi sono, cosa fanno, di cosa si preoccupano, quali sono i loro obiettivi, quali domande hanno, ecc.). Se non hai mai creato personaggi prima, prova la nostra guida passo passo . Dopo aver mappato i tuoi personaggi, puoi affinare le tue idee per assicurarti che forniscano valore ai gruppi per cui stai personalizzando i tuoi contenuti. Ricorda: le persone che effettuano ricerche su Google cercano risposte. Il tuo contenuto dovrebbe dare loro quello che vogliono.

FARE vincolare ogni idea agli obiettivi del tuo marchio.

Oltre a scegliere argomenti rilevanti, ogni contenuto che crei dovrebbe supportare gli obiettivi del tuo marchio e dovresti essere in grado di giustificare il motivo per cui lo fa. Ad esempio, se stai cercando di aumentare le vendite della tua nuova granola biologica e uno dei suoi fattori di differenziazione sono gli ingredienti di alta qualità, una guida agli ingredienti biologici sarebbe chiaramente mappata al tuo obiettivo fornendo una risorsa utile alle persone attente alla salute.

(Se non hai una chiara comprensione degli obiettivi del tuo marchio, potresti dover costruire una strategia del marchio da zero.)

Assicurati che i contenuti riflettano il tuo marchio.

Le tue identità visive e verbali sono strumenti preziosi per comunicare chi sei e il contenuto è un ottimo modo per mostrare quell’identità. Che tu stia progettando un e-book o redigendo il tuo prossimo tweet, assicurati di scrivere con la tua voce e di rappresentarti visivamente in modo accurato. Se non disponi ancora di una guida allo stile del marchio, prova alcuni semplici esercizi per trovare la voce del tuo marchio e dai un’occhiata alla nostra lista di controllo dell’identità visiva per progettare gli elementi di cui hai bisogno per comunicare in modo efficace.

Apri la tenda.

Le persone non vogliono interagire con un marchio senza volto. Vogliono sapere chi sei, cosa ti interessa e cosa sostieni. Mostrare (non dire) alle persone chi sei è un ottimo modo per inserirle nella tua storia e coltivare una connessione genuina. Puoi farlo facilmente creando contenuti che mettano in mostra la cultura della tua azienda. (Vedi la nostra guida 101 di marketing culturale per grandi idee sui contenuti.)

Le cose da non fare

NON partecipare a conversazioni in cui non hai un ruolo.

Le conversazioni degne di nota possono sembrare una grande opportunità di coinvolgimento, ma non ti fa alcun favore intervenire su qualcosa che è al di fuori della tua area di competenza o al di fuori dell’interesse della tua demo di destinazione. Ciò non significa che non puoi mai partecipare a un discorso pubblico, ma fallo con cautela.

NON mascherare il tuo materiale di vendita come contenuto.

Solo perché hai trasformato una brochure di vendita in un’infografica non significa che fornisca più valore. Le persone sono esperte. Se hai solo un tiro da ingaggiare e inizi con troppa insistenza, ti stai sparando sul piede. (Cordiali saluti, se non conosci la differenza tra contenuto di vendita e contenuto di marketing, la analizziamo qui .) Suggerimento: dai un secondo passaggio ai tuoi contenuti per rimuovere qualsiasi linguaggio di vendita.

NON parlare sopra o sotto le persone.

Il modo in cui dici qualcosa conta tanto quanto quello che stai dicendo. Se la tua lingua sembra troppo banale o troppo inaccessibile, le persone si disconnetteranno rapidamente. Se sai per chi stai creando contenuti, dovresti conoscere il loro livello di conoscenza e come sono abituati a parlare con loro. Inoltre, fai attenzione al gergo odioso o alle parole d’ordine. Basta parlare con le persone come se fossero persone.

NON sprecare il loro tempo.

I contenuti di lunga durata possono svolgere un ruolo importante nella tua strategia di contenuto, ma la maggior parte delle volte crei contenuti per persone molto impegnate. Se puoi dire qualcosa in 200 parole o visualizzarlo in un semplice grafico, non ronzio all’infinito. Ricorda che il design e la visualizzazione dei dati possono fare un lavoro pesante quando si tratta di comunicare informazioni complesse.

Nota: uno dei modi più importanti per giudicare il successo dei tuoi contenuti è attraverso le metriche. Mentre modifichi la tua strategia per i contenuti, assicurati di utilizzare le metriche giuste per monitorare le tue prestazioni.

Soprattutto, concentrati sui bisogni delle persone

Il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di intrattenere, educare o ispirare le persone attraverso i tuoi contenuti. Fortunatamente, ci sono molte opportunità per farlo durante il viaggio dell’acquirente . Concentrati solo sul fornire valore in ogni fase e coltiverai relazioni più forti.

Detto questo, sappiamo che ci vuole molto per creare costantemente buoni contenuti.

 

Per ulteriori suggerimenti e ispirazione:

Prova queste 9 idee per raccontare la storia del tuo marchio.